il cammino per Santiago

15 giorni / 14 notti

Il Cammino per Santiago: Itinerario Francese da Leon

da € 1.000

CREA IL TUO VIAGGIO TROVA AGENZIA
https://www.ioviaggiocondio.it?p=24370
per informazioni: Go World S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
Tel. 0712089301 -

Il Cammino per Santiago: Itinerario Francese da Leon

“Caminante, no hay camino. Se hace el camino al andar” A.Machado

Prepara lo zaino a parti con noi in questo splendido cammino per Santiago itinerario francese da Leon della durata di 15 giorni e 14 notti.

Sin dal Medioevo questo è stato il pellegrinaggio più frequentato in Europa ed ha contribuito attivamente alla formazione dell’identità spagnola ed europea. Proponiamo il Cammino per Santiago con partenza dalla cittadina di Leon. Si parte da Leon, “la città azzurra” chiamata così a causa delle vetrate della sua celebratissima cattedrale. La cittadina ha tre capolavori dell’architettura appartenenti a tre stili diversi: la romanica chiesa di San Isidoro, l’imponente cattedrale gotica e la rinascimentale chiesa di San Marcos.

Questo cammino per Santiago ha le prime sei tappe sono nella regione Castilla y León, il resto nella regione della Galizia. Si attraversano i paesaggi più vari: dalle mesetas della Castilla y Leon , enorme altopiano di campi di grano che mette a dura prova la resistenza del pellegrino. Ai verdi boschi della Galizia che, grazie a questo viene chiamata “il polmone verde” della Spagna. Ma anche tante cittadine piene di vita come Leon, Astorga, Ponferrada e naturalmente Santiago.

Una unica grande meta per ogni itinerario: Santiago di Compostela. Chiamata così perché sorta in un “campo di stelle” (=compostela in spagnolo), la città ha una vocazione aperta e accogliente. Vale sempre la pena fermarsi nella piazza principale per ammirare l’arrivo dei pellegrini ma nel 2021 c’è un motivo in più. Il 2021 infatti è l’anno del Giubileo Compostelano e la cattedrale resterà aperta in segno di indulgenza plenaria.

Il cammino per Santiago da Leon è ideale per chi ha due settimane libere, dura circa 300 km perciò è necessario un buon allenamento fisico e un buon spirito di adattamento. Preparatevi a tornare diversi da come siete partiti perché è un viaggio principalmente dentro sé stessi.

Perché partecipare?

  • Per mettere alla prova la propria resistenza fisica e mentale
  • Per vivere a contatto con la natura a ritmo lento
  • Per visitare Santiago di Compostela durante l’anno del Giubileo compostelano

Partenze libere, minimo 2 partecipanti.

1° giorno

ITALIA – SANTIAGO/MADRID – LEON

Partenza dall’Italia per Santiago o Madrid, con volo di linea (costo del biglietto non incluso nella quota di partecipazione del viaggio su richiesta). Arrivo, incontro con l’autista locale e trasferimento a Leon. Pernottamento.

2° giorno

LEON – VILLADANGOS DEL PARAMO 21 km (B/-/-)

Lascia il pellegrino la città di León e continua il suo viaggio seguendo il Cammino di Santiago verso Trobajo del Camino, con un'eremita dedicata all'Apostolo Martire, dopo questa piccola località viene la Vírgen del Camino, dove racconta una leggenda popolare che nel 1506 è apparsa la Vergine ad un pastore chiedendole di costruire un santuario. Attualmente ne esiste uno edificato nel 1961. Il tragitto segue poi fino ad arrivare a Valverde de la Vírgen, dove non rimangono vestigi del Cammino medievale.
Il seguente paese per il quale attraversa l'itinerario è San Miguel del Camino, dove ci fu un albergo per i pellegrini nel secolo XII. Nel museo archeologico di León si conserva un'immagine del Santo Apostolo del secolo XV che appartenne a questa istituzione. Dopo aver lasciato questo comune l'Itinerario ci conduce all'ultimo punto della diciannovesima tappa, Villadangos del Páramo, una località di origine romana.
Nel 1111 avvenne qui la battaglia tra la regina Doña Urraca di León e Alfonso I di Aragona, suo marito. Qui ci fu pure un ospedale durante il Medioevo. Il pellegrino può fare una tranquilla passeggiata per le sue vie ed entrare a pregare nella chiesa parrocchiale, dove si conserva un'immagine dell'Apostolo Santiago del secolo XVIII.

3° giorno

VILLADANGOS DEL PARAMO – ASTORGA 26 km (B/-/-)

Inizia l'Itinerario con un’altra tappa che conduce in primo luogo a San Martín del Camino dove si conserva il terreno di un antico albergo. Continua poi il tragitto fino a Hospital de Órbigo, località nella quale si tennero nel 1434 alcuni famosi tornei organizzati da Suero de Quiñónez in cui sfidò numerosi cavalieri europei. Il camminante scopre qui una chiesa, di San Juan (San Giovanni), costruita dagli antichi Caballeros Hospitalarios. Dopo aver lasciato quest’epica località il Cammino attraversa Santibáñez de Valdeiglesias e conduce il camminante a San Justo de la Vega, dove c’è una chiesa parrocchiale che conserva una scultura di San Justo (San Giusto) del secolo XVI, ed una pala d'altare del secolo XVII. Infine il pellegrino arriva al termine della sua ventesima giornata nel Cammino di Santiago quando raggiunge l'episcopale località di Astorga, nota ai romani con il nome di Astúrica Augusta. In questa storica e religiosa urbe, che ebbe fino a 25 alberghi, confluiscono gli Itinerari Francese e quello della Plata. Presiede la città la sua splendida cattedrale gotica, S.XV, con facciata barocca ed elementi rinascimentali.
Ha inoltre una facciata di San Giacomo e conserva al suo interno una pala d'altare di Becerra del secolo XVI. Troviano in Astorga il Palazzo Episcopale o Palazzo Gaudí, nel quale trova alloggio il Museo de los Caminos, che espone oggetti di tutte le chiese relazionate con il Cammino di Santiago. Il pellegrino può ammirare anche le mura romane e medievali, l'Ergástula romano e le murate.

4° giorno

ASTORGA – FONCEBADON (25,8 km) (B/-/-)

Prima colazione. Al poco passiamo vicino a Castrillo de Polvazares, località che possiede un impressionante complesso architettonico che vi suggeriamo fermarsi. In El Ganso dove nel 1142 c’era un albergo e un monastero. Un paio di km. più avanti si conservano le rovine de un sfruttamento aurifero dei romani. Arrivo a Rabanal del Camino. Nella entrata appare un palazzo che in epoca medievale fu Albergo dei Pellegrini. Arrivo a Foncebadón, enclave di grande importanza durante il Medioevo, dove c’è anche stato un concilio nel sec X.
Pernottamento.

5° giorno

FONCEBADON – PONFERRADA (26,8 km) (B/-/-)

Prima colazione. A pochi chilometri, in una cima che i romani dedicarono a Mercurio, si alza la Cruz de Hierro, una collinetta di pietre con una croce di ferro inchiodata in un palo sulla parte alta. È tradizione depositare qui una pietra portata dal luogo di origine del camminante. Passiamo Manjarin e arriviamo a El Acebo dove sorprendono le sue case, con scalinata esterna e tetto in ardesia. Continuiamo alla bella località de Molinaseca. Le sue case blasonate, e con torri, tra le quali si racconta quella che abitò la regina Doña Urraca. Finalmente arriviamo a Ponferrada. Nome che viene del ponte di ferro ordinato costruire per il vescovo per il passo dei pellegrini. Nei secoli XI e XIV, venne costruito il castello dei Templari. Pernottamento.

6° giorno

PONFERRADA – VILLAFRANCA DEL BIERZO (24,2 km) (B/-/-)

Prima colazione. Partiamo per Columbrianos dove si conserva la via romana. Dopo attraversare Fuentesnuevas, Camponayara e Cacabelos, una località importante nel Medioevo, arriveremo a Villafranca del Bierzo, città fondata nel secolo XI e dove ebbe una notabile presenza l'Ordine di Cluny. Particolarmente merita la pena La Collegiata di Santa María, la Calle del Agua, colma di palazzi e avite con blasoni. Merita la visita poi anche il Castello-palazzo dei Marchesi. Pernottamento.

7° giorno

VILLAFRANCA DEL BIERZO – O’CEBREIRO (27,8 km) (B/-/-)

Prima colazione. Inizia il percorso attraversando prima Pereje, comune di aspetto medievale, per entrare poi a Trabadelo. Continua poi il tragitto per Vega de Valcarcel, località che nacque presso i castelli di Sarracín. Siamo già in ascensione per entrare nelle terre galiziane attraverso Lugo. O’Cebreiro dove ci sono ancora delle case celtiche, prima dell’arrivo dei romani, dove animali e persone vivevano insieme per tenersi caldi in una zona molto montuosa. C’è anche un ospedale per i pellegrini (IX secolo) che durante il medioevo era rifugio dalla neve e dai lupi. Pernottamento.

8° giorno

O’CABREIRO - TRIACASTELA 20,8 km (B/-/-)

Prima colazione. Comincia la giornata scendendo con belle viste sulle la zona montuosa. Passiamo da Padornelo dove nacque l’ordine di San Juan de Jerusalen creata per accogliere il pellegrino. Si ascende brevemente di nuovo per arrivare al punto più alto del Cammino in questo percorso. Continuammo in discesa fino Triacastela. Pernottamento.

9° giorno

TRICASTELA – SAN XIL – SARRIA 17,8 km (B/-/-)

Prima colazione. Al poco, dopo Triacastella, ci sono due possibilità. Vi suggeriamo via San Xil che ci porterà a traversare alcune dei più belli boschi di tutto il viaggio. Pernottamento.

10° giorno

SARRIA - PORTOMARIN 22,2 km (B/-/-)

Prima colazione. Comincia la giornata attraversando Barbadelo. In questo paesino ci si deve fermare davanti alla chiesa di Santiago dichiarata Monumento Storico Nazionale. Il seguente paese che appare davanti agli occhi del camminante è Rente, segue Mercado de Serra, umile borgo nel quale, di solito, accorrevano i giudei per negoziare e fornire merci ai pellegrini. Continua l'itinerario per Rente, Brea, Ferreiros, Rozas e Vilachá, paesino rurale di contadini dove si conservano le rovine del Monastero di Loio, culla dei Cavalieri dell'Ordine di Santiago. Emerge in questo paese l'eremita di Santa María di Loio con muri di stile visigoto. Arriviamo a Potomarín un vecchio borgo sepolto dall’acque dopo la costruzione della diga. Pernottamento.

11° giorno

PORTOMARIN – PALAS DE REI 24,8 km (B/-/-)

Prima colazione. Il pellegrino ritorna al Cammino, che attraversa Gonzar, Castromayor, Hospital da Cruz, Ventas de Narón, Lameiros, dove ci si può fermare per visitare la Cappella di San Marco e ammirare un bel transetto. L'itinerario avanza ed entra a Ligonde, Ebbe, Albergo, Portos, Lastedo e Valos prima di giungere a Palas de Rei, meta della tappa odierna. Pernottamento.

12° giorno

PALAS DE REI – ARZUA (28,5 km)

Prima colazione. Entriamo nella provincia di A Coruna. Attraversando San Xulián, Pontecampaña, Casanova, Coto, Leboreiro, che conserva un'antica strada romana; Furelos, Melide (dove si dice che si mangia il migliore polipo ‘alla gallega’ del mondo). Qui si unisce il Cammino francese con quello del Nord proveniente da Oviedo. Continua il viaggio via Carballal, Ponte das Penas, Raido, Bonete, Castaneda, Ribadiso, e dopo il pellegrino raggiunge la fine della tappa, Arzúa. Pernottamento.

13° giorno

ARZUA-A RUA/PEDROUZO 20 km (B/-/-)

Dopo la prima colazione si prosegue il cammino attraversando Las Barrosas , dove si può visitare la caratteristica capilla de San Lázaro , Calzada, Calle, Salceda Brea e Santa Irene, ove si trova l’omonimo eremo dedicato alla santa martire portoghese con una fonte barocca di acqua curativa. Il percorso si conclude con l’attraversamento di A Rua ed infine di Pedrouzo, dove si può visitare la parrocchia in stile barocco risalente al 1718 che ospita la statua della Madonna delle Nevi, patrona della città.

14° giorno

A RUA/PEDROUZO-SANTIAGO 19,4 km (B/-/-)

Dopo la prima colazione ci si incammina verso l’ultima tappa del viaggio. Si attraversano i centri di Burgo, Arca, San Anton, Amenal, San Paio e Lavacolla, paese dove i pellegrini nell’antichità solevano lavarsi e cambiarsi prima di entrare nella città di Compostela. Successivamente l’itinerario attraversa Villamalor, San Marcos e Monte do Gozo, la prima collina da dove il paesaggio spazia sino a Santiago e alle torri della Cattedrale. Il suo nome ( Monte della Gioia) deriva proprio dall’emozione sentita dai pellegrini alla vista del traguardo. Si attraversa l’ultimo paese prima del traguardo, San Lazaro, per poi giungere finalmente a Santiago de Compostela. La città deve il suo nome all’Apostolo Santiago, del quale qui vennero rinvenuti i resti nel secolo IX. Questa scoperta porta rapidamente il luogo a divenire il più importante punto di pellegrinaggio d’Europa. Tutta la città è cresciuta all'ombra della Cattedrale eretta nel luogo del ritrovamento. Si attraverserà a piedi il suo meraviglioso centro storico fino alla bella piazza dell’ Obradoiro. Una volta qui, la tradizione vuole che i pellegrini chiedano tre desideri alla statua dell’Apostolo sedente, nel Portico de Gloria. Dietro la stessa colonna c’è la statua del Maestro Matteo ( il costruttore) alla quale la tradizione vuole si diano tre “testate” affinché trasmetta la sua sapienza ed il talento. Successivamente ci si recherà alla cripta ove è conservato il sepolcro di Santiago e infine si potrà abbracciare la statua del Santo.

15° giorno

SANTIAGO-ITALIA (B/-/-)

Prima colazione e trasferimento libero in aeroporto. Partenza per L’Italia, con volo di linea (costo del biglietto non incluso nella quota di partecipazione del viaggio). Arrivo e fine del viaggio.

Quote per persona, a partire da:

PartenzaCategoria hotel BasicCategoria hotel Charme
DoppiaSupplemento singolaDoppiaSupplemento singola
Dal 1 Maggio 2021 al 31 Dicembre 2021€ 1.000€ 360€ 1.290€ 580

Note

(B/L/D): B = colazione; L = pranzo; D = Cena

 

Supplemento mezza pensione:

Categoria hotel Basic

€ 280

Categoria hotel Charme

€ 340

 

**Per partecipare a questo viaggio occorre la carta d’identità valida per l’espatrio con 6 mesi di validità residua.

 

per la categoria ‘basico’ saranno piccoli alberghi di 1* o 2*, ostelli o pensioni semplici ed essenziali, ma sempre in camera doppie con bagno privato e prima colazione con caffè/infusione, pasticceria e succo di frutta. Nella categoria ‘charme,’ sono previsti graziosi agriturismi, vecchie fattorie o case di campagna ristrutturate e molto accoglienti. In queste strutture la prima colazione sarà abbondante con l’aggiunta di uova o salumi, yoghurt e frutta… bisogna iniziare la mattina con energia! A Santiago, in entrambe le categorie, ci sarà un buon hotel di 4*, un premio alla fatica affrontata durante il Cammino.

 

*** Alcune volte gli alloggi previsti sono a breve distanza dal punto conclusivo della tappa: sarà sufficiente telefonare all’albergo e in pochi minuti verrà un auto a prenderti e anche la mattina successiva ti riporterà allo stesso punto per il proseguo della camminata.

 

***All’arrivo ti verrà consegnata La Credenziale. Scheda che, lungo il Cammino, dovrai far timbrare (almeno 2 volte al giorno) in qualsiasi bar, negozio, alloggio autorizzato… li troverai ovunque. Dopo di che si deve presentare all’Ufficio del Pellegrino di Santiago di Compostela per dimostrare che hai fatto almeno 100 km e ottenere la Compostela.


La quota comprende

  • Alloggio lungo il cammino con prima colazione inclusa
  • Trasferimento dall’aeroporto di Santiago o Madrid a Leon in mezzo privato con autista
  • Itinerario come da programma
  • Credenziale del Cammino per ottenere la Compostela
  • Trasporto del bagaglio da una tappa all’altra (max 1 pezzo a persona , max 20 kg)
  • Kit da viaggio GoWorld (zaino, volumi fotografici, porta abiti/trolley – secondo importo pratica)
  • L’assicurazione per l’assistenza medica (sino ad € 10.000), il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio (sino ad € 1.000), con possibilità di integrazione

La quota non comprende

  • Voli internazionali
  • Pasti non menzionati
  • Supplemento mezza pensione facoltativo (5 cene, tranne Santiago)
  • Le escursioni facoltative e tutto ciò non evidenziato nella voce “la quota comprende”
  • Assicurazione integrativa annullamento viaggio
  • Assicurazione integrativa medico-bagaglio
  • Mance, Bevande, Extra di carattere personale, Eccedenza bagaglio
  • Tasse governative e locali non in vigore al momento della quotazione
  • Quanto altro non espressamente indicato nella quota comprende od altrove nel programma
  • Tasse aeroportuali soggette a variazione
  • Le bevande ove non espressamente menzionate
  • Escursioni e visite non menzionate nella descrizione del tour
  • Spese di carattere personale
  • Quota di iscrizione di € 95

Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti
Articoli che potrebbero piacerti
La cattedrale dell'Incarnazione di Malaga

Scoprite con noi la spettacolare cattedrale dell’Incarnazione di Malaga. Cliccate qui!

Santa Maria del Mar

Scopriamo insieme la meravigliosa basilica di Santa Maria del Mar a Barcellona, la cui storia ha ispirato nel 2006 un romanzo che ha avuto un notevole successo.

I nostri Tour Operator al tuo servizio per la tua esperienza di viaggio senza confini. Clicca e parti.

Realizza il sogno di un viaggio per le tue esigenze e passioni. Clicca e parti.

Semplifichiamo la pianificazione e la realizzazione di un viaggio di lavoro o per affari. Clicca e parti.

Per il mondo delle agenzie di viaggio. Clicca e fai business con Go World.

Per chi ama i social media. Clicca e sogna il tuo prossimo viaggio.

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

Go World S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02763050420 R.E.A. AN 213201
Capitale Sociale € 10.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011